Offerte

Prendersi cura della rosa del deserto: posizione e consigli per annaffiare e concimare


La rosa del deserto è una pianta esotica dell'Africa orientale che sta catturando sempre più davanzali di casa. Se adeguatamente curato, può anche essere utilizzato in giardino o sul balcone in estate.
La rosa del deserto (Adenium obesum) è una pianta della steppa che, per la sua origine, affronta bene il caldo e la siccità. In realtà è un arbusto, ma sembra un albero con il tronco ispessito. In pieno sole, la rosa del deserto forma una fioritura affascinante. A seconda della varietà, i fiori possono essere riempiti o non riempiti, bianco, rosa, rosso o multicolore.

La rosa del deserto può crescere oltre quattro metri nella sua casa! Il tronco raggiunge una grande circonferenza di oltre due metri e assume forme molto diverse. Come casa e pianta ornamentale, ricorda più un bonsai. Certo, cresce molto più lentamente che in Africa e rimane piccolo.

Le rose del deserto che puoi acquistare qui sono spesso innestate su oleandri. Questo rende la manutenzione molto semplice. Sfortunatamente, la tipica crescita della tribù è andata perduta. Oleandri e rose del deserto appartengono entrambi alla famiglia delle piante velenose del cane.

Questo è dove la rosa del deserto prospera meglio

Posizione:

La rosa del deserto è sostanzialmente poco impegnativa e facile da curare. Una posizione con molto sole è importante. È meglio posizionato nella stanza da una finestra a sud o sud-ovest. Da maggio a ottobre puoi anche mettere la pianta fuori. Un posto al sole è utile anche qui. Basta notare che la rosa del deserto non può tollerare le bozze.

Non appena le temperature scendono sotto i 15 ° C di notte, la pianta deve tornare nella stanza. In inverno, la rosa del deserto è in buone mani nell'interno più luminoso possibile con una temperatura di dieci gradi. Il riscaldamento dell'aria non ti danneggia, ma può darsi che fiorisca meno l'anno prossimo.

Piano:

Viene fatta una distinzione tra rose del deserto a radice vera e innestate. La rosa delle radici La rosa del deserto cresce in una miscela di terra e sabbia al 50%. Metti le piante innestate in un normale terriccio (istruzioni pianta rosa del deserto).

Il rinvaso è raramente necessario vista la crescita lenta. In tal caso: non versare acqua dopo il rinvaso! Ecco una guida per rinvigorire una rosa del deserto.

Come prendersi cura adeguatamente della rosa del deserto

Irrigazione:

Nel giusto dosaggio, la rosa del deserto ha bisogno di acqua, che immagazzina nello stelo. Innaffia più frequentemente in estate, ma assicurati di evitare ristagni d'acqua. Troppa acqua fa marcire il tronco.

La rosa del deserto sparge le foglie in autunno e smette di crescere. Questo processo si chiama riposo a secco nella tipica pianta del deserto ed è importante affinché la pianta possa superare bene i mesi poveri di luce. Nei mesi invernali, quindi, la pianta richiede pochissima o nessuna acqua.

Comincia a crescere in modo significativo in primavera. Da marzo si formeranno anche i primi fiori. Da questo punto in poi, ne verserai gradualmente di più. Quando tutte le foglie sono a posto e la rosa del deserto ha molti fiori, mantieni sempre il substrato leggermente umido. Ma lo stesso vale anche qui: meglio troppo poco che troppo!

Concimazione:

La pianta fiorisce continuamente e abbondantemente da marzo a ottobre. Piccole dosi di fertilizzante per cactus supportano la fioritura.


Video: Come coltivare l'aloe in casa e come prendersene cura! (Luglio 2021).