Offerte

Rendi le piantatrici resistenti all'inverno, in modo che i tuoi vasi rimangano integri


Non tutte le fioriere sono resistenti all'inverno. I secchi in legno e in ceramica in particolare possono essere danneggiati dal gelo. È quindi importante proteggerli il meglio possibile.

Le fioriere in ceramica possono rompersi rapidamente in inverno

In primavera e soprattutto in estate, le piante abbondantemente fiorite e verdi nelle vasche sono una fonte di gioia e abbelliscono giardini, terrazze e balconi.

Non appena le temperature scendono allo zero di notte, dovresti pensare a come proteggere non solo le tue piante dal primo gelo (vedi consigli su winterschutz.de), ma anche le fioriere. Dopotutto, vuoi popolare nuovamente le scatole con piante fiorite all'inizio della primavera.

Differenze di materiale
Quando l'umidità si congela nella terra, si espande. Con alcuni materiali, ciò può far scoppiare il secchio. Ad esempio, questo è particolarmente il caso delle vasche in ceramica.

Anche il legno non sopravviverà all'inverno senza danni senza cura e preparazione. Il legno è un materiale naturale e deve essere regolarmente verniciato con uno smalto protettivo.

I vasi per piante in fibra di vetro (una miscela di tappetini in fibra di vetro e plastica) sono i più adatti. Questi sono particolarmente stabili, resistenti agli agenti atmosferici e ai raggi UV (fonte: plantskuebel-direkt.de)

Il vantaggio più grande rispetto alle benne in acciaio inossidabile, terracotta e cemento è il peso relativamente basso. In questo modo puoi anche trasportare facilmente le grandi piante.

Regole di base per lo svernamento

In linea di principio, ovviamente, solo quelle piante dichiarate resistenti possono rimanere all'esterno. Le seguenti regole si applicano a questi impianti:

❶ Creare uno scarico per l'acqua di irrigazione

Assicurarsi che l'acqua di irrigazione sia sempre in grado di drenare. Per fare questo, devi praticare dei fori sul fondo del contenitore prima di piantare. Se l'acqua di irrigazione non riesce a drenare, i vasi di fiori si congelano.

Kontrollieren Controllare il drenaggio

Controlla se il drenaggio nel vaso di fiori funziona bene. È meglio mettere uno strato di ciottoli sul pavimento. Il vaso deve essere riempito con il drenaggio almeno fino a un decimo della sua altezza.

Anche un frammento di argilla davanti al foro di scarico può essere molto utile qui. Nel video di helpster.de troverai informazioni più dettagliate sull'argomento "Drenaggio in vasi di fiori".

Stellen Solleva il secchio

In linea di principio, le tue piante non dovrebbero stare direttamente sul terreno in inverno, poiché ciò eviterà che l'acqua si scarichi correttamente. I sottobicchieri altrimenti tipici non sono una soluzione migliore in inverno. Troppa acqua può accumularsi qui sotto la pioggia o la neve sciolta, che si congela rapidamente durante la notte.

Quindi è meglio sollevare i secchi. Sedie, sgabelli o altri telai resistenti all'inverno sono adatti per questo.

❹ Proteggere i secchi in caso di gelo molto intenso

A temperature estremamente basse, si consiglia di avvolgere la fioriera da soli con un rivestimento a bolle o un altro materiale isolante come il vello. Se vuoi mantenere il fascino naturale del tuo giardino, puoi anche usare stuoie di cocco, stuoie di paglia o feltro di iuta.

❺ Coprire il terriccio

Copri la terra con paglia, foglie o speciali tappeti di copertura per proteggere le piante dal gelo troppo intenso.

Suggerimenti per lo svernamento di piante non resistenti

Per le piante che non sono resistenti, devono essere fatti altri preparati. Un luogo a prova di gelo con abbastanza finestre, ad esempio un giardino d'inverno o un garage luminoso sono l'ideale per questo.

Le piante non resistenti non devono essere lasciate all'esterno e non devono essere esposte a temperature inferiori al limite di congelamento. Una stanza del seminterrato con luce al neon o simile non funziona perché le piante hanno bisogno della vera luce del giorno. Inoltre, ci deve essere spazio sufficiente tra le fioriere in modo che possano ancora essere alimentate con acqua. Di solito è sufficiente annaffiare le piante una volta alla settimana.