Decorazione

Posare correttamente i fogli ondulati: punte su sottostruttura, strumenti e struttura


I fogli ondulati sono spesso usati come coperture economiche nel giardino. Sono facili da mantenere, infrangibili, resistenti ai raggi UV e possono anche essere facilmente installati da soli.

Lamiere ondulate - Coperture di tetti economiche e durature Carport, case da giardino, serre o rifugi in legno - le lamiere ondulate sono spesso utilizzate qui come coperture per tetti. Le piastre presentano numerosi vantaggi.

Sono molto resistenti, possono essere puliti rapidamente e possono essere installati dal giardiniere hobby con un po 'di abilità manuale. Quindi sono l'alternativa ottimale ed economica alle tegole e ai ...

Materiali diversi

Prima di iniziare la posa, è necessario acquisire familiarità con i diversi materiali. Ci sono serie differenze qui. In una breve panoramica dei materiali, gli esperti di W&S Kunststoffe sottolineano che alcuni materiali sono visivamente molto simili, ma ci sono differenze sostanziali nel materiale. Da vedere, vedere il link sopra. È importante qui trovare i pannelli giusti per te che soddisfino anche le tue esigenze.

È possibile trovare fogli ondulati realizzati con i seguenti materiali, ad esempio:

  • PVC
  • VTR (plastica in fibra di vetro)
  • policarbonato
  • acrilico

I fogli ondulati in policarbonato o vetro acrilico (plexiglass) sono usati più frequentemente in questi giorni. Il vetro acrilico ha un aspetto simile al vetro, ma il vetro acrilico è significativamente più robusto. Il policarbonato è più simile alla plastica, ma è più leggero e più sottile dell'acrilico e offre anche una resistenza agli urti costante. Ciò che alla fine decidi è una questione di gusti.

Posare fogli ondulati - come funziona

Se hai deciso un determinato materiale, puoi iniziare subito. La struttura è la stessa per tutti i fogli ondulati.

Costruisci sottostruttura

La cosa più importante con i fogli ondulati è una sottostruttura adeguata. Sembra così:

Con i fogli ondulati è necessaria una sottostruttura con traverse, su cui avvitare i fogli. Questa sottostruttura può essere realizzata in metallo o legno. Con il legno, tuttavia, dovresti assicurarti che sia privo di distorsioni. I leganti per colla che non si deformano nelle varie condizioni meteorologiche sono più adatti qui. Contrariamente al normale legname da costruzione, nel caso peggiore può capitare che i pannelli siano danneggiati (crepe o crepe). Dovresti prestare particolare attenzione ai fogli acrilici, perché come il vetro sono molto sensibili.

Le stecche sono fissate attraverso il pendio. Le distanze di supporto variano a seconda del materiale.

Fonte: W&S Kunststoffe

PVC e poliestere
Per PVC e poliestere utilizzare una distanza di supporto di 50 cm.

Policarbonato e acrilico
Una distanza di circa 80 cm è sufficiente per policarbonato e acrilico.

Questi valori si applicano ai carichi medi di neve e vento. Se si prevedono carichi maggiori, è necessario ridurre la distanza di conseguenza.

L'ultimo punto che dovrebbe essere considerato nella sottostruttura è il primo. Dovresti dipingerli brillantemente per evitare ustioni sul foglio ondulato. In estate, ci sono temperature elevate tra la costruzione e il pannello, che possono ostruire in particolare i pannelli in PVC e GRP. I piatti non solo cambiano il loro colore qui, ma si deformano.

È necessario il seguente materiale:

➜ viti
Sono necessarie viti per fissare i fogli ondulati alla sottostruttura. Gli esperti della tecnologia di fissaggio Primo raccomandano le cosiddette viti idrauliche per questa applicazione (disponibile qui). Questi sono particolarmente a tenuta stagna grazie alla rondella di tenuta inclusa. Sono inoltre resistenti alle intemperie e alla corrosione. Condizioni ottimali per l'uso per collegare plastica e legno.

➜ visto
Per poter tagliare i fogli ondulati in base alle proprie dimensioni, è anche necessaria una sega circolare ad alta velocità manuale o da tavolo. Preferibilmente con una lama a denti sottili che è dotata di lame di metallo duro.

➜ trapano
Dovresti anche avere un trapano conico (come questo qui) per pre-praticare fori nei fogli ondulati. Per inciso, questi dovrebbero essere 3-4 mm più grandi del diametro delle viti idrauliche. Ciò significa che le piastre possono espandersi o restringersi sufficientemente in caso di differenze di temperatura.

Informazioni importanti sulla posa:

Dopo aver effettuato tutti i preparativi e lo strumento è pronto, ora puoi iniziare a posare. Procedere come segue:

✜ Passo 1:
Inizia con il primo foglio ondulato. Posizionalo sulla sottostruttura e allineala. Ora segue il secondo record. È importante lavorare esattamente con questi due piatti, quindi non molto può andare storto con i seguenti.

»A proposito: lavora sempre contro il vento. Ciò significa che l'acqua non può premere sotto la sovrapposizione in caso di forti piogge.

✜ Passo 2:
Fissare i primi due fogli ondulati con alcune viti in modo che non possano più muoversi.

»Attenzione: se ci si sposta avanti e indietro sui fogli ondulati, è necessario posare un massetto sotto per distribuire il peso.

3 Passaggio 3:
Ora che i primi pannelli sono stati collegati, è possibile continuare con gli altri pannelli. Risolvili anche con alcune viti. Alla fine del tetto, è necessario assicurarsi che le estremità si chiudano a filo. Tagliare i pannelli di conseguenza in anticipo.

»Nota: praticare solo i fori sulla cresta dell'onda.

4 Passaggio 4:
Dopo che tutti i pannelli sono stati posati e riparati, è possibile eseguire l'avvitamento rimanente. Gli esperti raccomandano da 6 a 8 viti al metro quadro.

Questo è tutto. E non è stato affatto difficile, vero?


Video: Come posare pannelli in vetroresina Elyplast (Luglio 2021).