Idee e ispirazione

Moltiplica le conifere - come funziona con le talee


Le conifere possono essere acquistate come piante giovani con una zolla finita. Hai anche la possibilità di estrarre nuovi esemplari da conifere esistenti.

Moltiplicare le conifere è molto semplice: se una siepe di conifere sta già prosperando nel tuo giardino, è ovvio che utilizzerai le piante ad ago per attirare le pupille. Questo non è nemmeno complicato, perché tutto ciò di cui hai bisogno è già a portata di mano.

Devi solo guardare le tue conifere e tagliare i singoli rami e le basi sono già poste.

Moltiplica le conifere dalle talee - Ecco come

Esigenze sui rami e tempo ottimale

Se vuoi attirare piccoli allievi dalle tue conifere esistenti, hai bisogno di alcuni rami della pianta.

I rami particolarmente adatti sono:

  • Ancora relativamente giovane
  • Non legnoso
  • Non direttamente nel campo visivo

È meglio usare l'inverno per formare talee. Le piante sono ora in una fase di riposo e non fa male se si tagliano singoli germogli. Usa delle cesoie affilate o un coltello per tagliarlo. Un punto di intersezione adatto è il punto del germoglio in cui il legno fresco si fonde con il legno vecchio.

Inizia e aumenta le talee

Moltiplichi sempre le conifere per mezzo di talee, cioè giovani germogli che metti direttamente nel terreno e di cui ti prendi cura in modo che si formino le radici. Buone condizioni di crescita sono importanti, ma non difficili da raggiungere nelle conifere.

Hai solo bisogno di un vassoio crescente per i giovani germogli. Per questo puoi scegliere vecchi vasi di fiori, una piccola scatola di fiori o altre ciotole con una profondità di almeno sei centimetri. Raccomandiamo anche il compost in quanto ha sufficienti nutrienti. In alternativa, puoi usare un normale terriccio con del fertilizzante per conifere (come questo).

Tutto ciò che è importante a colpo d'occhio:

  • Germogli giovani, non ancora legnosi
  • Terriccio o terriccio (con fertilizzante)
  • piantatore
  • Posizione calda senza correnti d'aria

Inizia a crescere all'inizio dell'inverno. Ciò dà ai singoli germogli abbastanza tempo per formare un apparato radicale entro la primavera. Se il taglio cresce bene, puoi rilasciarlo in un secchio in primavera o persino metterlo direttamente in giardino.

Cura delle talee di conifere

❶ I germogli di conifere prosperano particolarmente bene se li metti in una miscela di compost e sabbia. La sabbia allenta il terreno in modo che le radici appena formate ottengano aria. È importante che il pavimento non si asciughi mai. Le conifere sono sensibili alla siccità e soprattutto i giovani alunni smettono di radicare in mancanza di acqua.

❷ Scegliere un luogo luminoso per il vassoio di coltivazione che sia relativamente caldo. Le giovani piante non tollerano le correnti d'aria, ma la luce solare diretta non è un problema con l'irrigazione regolare.

❸ Nei mesi invernali, può formarsi muffa sul terriccio. Questo è un segno sicuro che stai annaffiando troppo le conifere e che la posizione è troppo fresca. Ora basta rimuovere lo stampo dalla terra e cambiare la posizione.

❹ Se si è formata una radice forte, puoi mettere la giovane pianta in giardino all'inizio della primavera. Poiché i piccoli alberi spesso affondano tra i grandi esemplari, si consiglia di piantare in un secchio o in un'unica posizione per i primi anni.

Non devi prestare molta attenzione alla moltiplicazione delle conifere. Ricorda solo che ci vogliono alcuni anni perché un piccolo germoglio diventi un grande albero. Non è utile tirare le talee se si desidera ridisegnare il giardino l'anno prossimo. In questo caso, scegli le giovani piante da un vivaio con una zolla esistente.


Video: Quando si fanno le talee? (Luglio 2021).