Consigli giardino

Nutrire il Venus Flytrap: informazioni importanti per i principianti


Le trappole per mosche di Venere sono un po 'inquietanti, ma in qualche modo anche molto interessanti. Dopotutto, non vedi una pianta che mangia insetti ogni giorno. Ma come funziona?

Le trappole per mosche di Venere mangiano coleotteri di carne, mosche, beccacce, ragni e formiche: se le dimensioni sono giuste, la trappola per mosche carnivore di Venere (Dionaea muscipula) non è particolarmente esigente quando si tratta di scegliere la sua preda. Come dice il proverbio: la fame lo spinge dentro. Ma come fa questa straordinaria pianta carnivora, anche chiamata Carnivoro, a catturare realmente la sua preda e cosa devi fare attenzione quando si allatta?

Il meccanismo di cattura naturale

Le trappole a mosca di Venere catturano la loro preda con l'aiuto delle foglie, che si spezzano come trappole. Le trappole pieghevoli sono costituite dal picciolo fortemente addensato e da due lame di forma ovale o rotonda. Se aperti, sono piegati verso l'esterno. Al centro della lama fogliare ci sono alcune setole sottili. Il bordo è dotato di setole dense.

Non appena le foglie sono completamente cresciute, si aprono e gli interni assumono un colore rosso intenso quando esposti alla luce solare. Il flytrap di Venere finge che gli insetti sboccino e sostiene questa impressione secernendo un liquido dolce, simile al nettare.

Non appena un insetto tocca due volte le setole del sensore entro 20 secondi, la trappola si chiude. Funziona in modo simile al capovolgere una lente a contatto morbida e richiede solo una frazione di secondo. Le setole che catturano sul bordo della lama della foglia si incastrano.

Di nuovo fortunato: le piccole cose sono indesiderabili

Insetti molto piccoli, per i quali la digestione non sarebbe utile, possono strisciare all'aperto tra le setole. Gli insetti più grandi e utilizzabili sono ora letteralmente intrappolati e digeriti in un processo che dura circa dieci giorni. Quando il processo digestivo è completo, la trappola si apre di nuovo e i resti inutilizzabili, come il guscio di chitina, cadono a terra. Ogni fermo può aprirsi e chiudersi fino a sette volte. Successivamente, la foglia di cattura muore e viene sostituita.

Alimentazione: non necessaria, ma eccitante

Le trappole aeree di Venere catturano abbastanza prede senza il tuo aiuto. Se desideri iniziare tu stesso lo spettacolo emozionante, non c'è nulla da dire contro di esso. Tieni a mente i seguenti suggerimenti:

Non eseguire test delle dita regolari:

Non toccare le trappole. Ogni scatto sul dito significa meno scatto per la pianta per catturare prede reali. Puoi concederti un test una tantum per soddisfare la comprensibile curiosità.

Non dare da mangiare agli alimenti morti:

Non nutrire insetti morti o resti del pranzo. La trappola si chiude anche su uno scarabeo morto o un pezzo di cotoletta. Se non c'è movimento, la digestione non inizia. Al più tardi dopo una giornata, la trappola si riapre e la pianta ha sprecato inutilmente molta energia.

Non nutrire insetti molto grandi o piccoli:

La preda ottimale del flytrap Venus è circa un terzo della lunghezza di una trappola pieghevole. Insetti molto piccoli fuggiranno attraverso le setole. Gli insetti molto grandi, come uno scarafaggio, sono spesso abbastanza forti da uscire dalla trappola. Inoltre, la capacità digestiva di ciascun caso è limitata. Nel peggiore dei casi, un grosso insetto inizia a marcire e lo stampo si diffonde nella pianta. Quindi procedi con un senso di proporzione.

Come un acchiappamosche di Venere cattura la sua preda:


Video: Tutorial:Come nutrire la pianta carnivora (Luglio 2021).