Istruzione

Moltiplica bonsai: ecco come funziona con il metodo di taglio


Moltiplicare un bonsai da talee è relativamente facile e, a differenza della semina, richiede meno tempo. Affinché nulla vada storto, ci sono alcune cose da considerare.

Un bonsai è relativamente facile da propagare attraverso talee Se possiedi già un bonsai e hai una buona abilità per la manutenzione, arriverai sicuramente al punto "Ne avrai bisogno di un secondo" ad un certo punto. Ma non devi necessariamente acquistarne uno nuovo. Puoi anche facilmente propagare il tuo bonsai. Ciò ha anche il vantaggio di conoscere già in anticipo le esigenze e le proprietà pertinenti.

I bonsai possono essere propagati con talee o seminando semi. Il metodo di taglio funziona bene fino a quando il taglio diventa bonsai, ma richiede tempo. Hai bisogno di molta pazienza per il nuovo allevamento dai semi. Risparmia almeno uno o due anni di tempo di attesa con talee. Affinché uno splendido bonsai si sviluppi, tuttavia, è sempre necessaria la giusta cura. La posizione, la ciotola di piantagione, l'irrigazione corretta e il taglio svolgono un ruolo importante.

I principi di base della propagazione dei bonsai

Semi di bonsai speciali sono spesso offerti commercialmente. Questo è un errore per cui non dovresti innamorarti, perché non ci sono semi di bonsai! Il termine "bonsai" si riferisce semplicemente a un piccolo albero che viene piantato in una ciotola. I tagli regolari mantengono l'albero piccolo. Ad esempio, puoi ottenere un melo di dimensioni normali da un nucleo di mela o da un melo in miniatura.

Con la giusta cura e i tagli necessari, le talee si trasformano in un bonsai bello in un anno. Se le talee originali provengono da un albero da frutto, dopo pochi anni si formano anche piccoli frutti sui rami.

Quali talee sono adatte per la coltivazione dei bonsai?

Puoi prendere le talee da qualsiasi albero che ti piace. Non deve essere un bonsai. I rami corti e già leggermente legnosi sono ideali per tagliare le talee, idealmente con solo poche foglie, in modo che l'umidità eccessiva non evapori dalle foglie.

Istruzioni per la propagazione:

1 Segna la corteccia del taglio e posizionala in un piccolo vaso con un substrato arioso. Il terreno non dovrebbe contenere troppi nutrienti, quindi le talee attecchiscono rapidamente.

2 È ideale una piccola serra o una copertura di plastica trasparente sopra il vaso. Prestare attenzione anche al calore del pavimento e molta luce naturale, ma senza luce solare diretta. Il taglio ha bisogno di acqua - per favore non troppo, in modo che non anneghi, basta mantenere il substrato leggermente umido.

3 Dopo circa 6-8 settimane, e in alcune specie solo dopo pochi mesi, si sono sviluppate molte radici sottili e leggere. Puoi riconoscere la formazione della radice dal fatto che il taglio inserito scaccia le punte delle foglie.

4 Ora posiziona il taglio radicato in un cestino per laghetto. Il substrato è di nuovo allentato e arioso. Il cestino per laghetto ha un design aperto e ha il vantaggio che le radici lottano per la luce e crescono vigorosamente. L'obiettivo è una zolla forte e forte. Con il cestino dello stagno aperto puoi vedere i progressi. In questa fase, anche il tronco diventa più spesso.

5 Lascia che il giovane albero cresca in pace. La coltivazione dei bonsai è un processo meditativo in cui si osserva la crescita e si interviene solo per regolarla di volta in volta.

6 Ogni due anni, trapiantare l'alberello e potare le radici. Accorciare di circa un terzo e rimuovere completamente il fittone. Quindi il bonsai in seguito ha una buona presa nella ciotola di semina. Quando il giovane bonsai ha raggiunto la dimensione e lo spessore del tronco desiderati, puoi metterlo in una ciotola e tenerlo piccolo con tagli mirati.


Video: La magia del Bonsai: come realizzare una Talea - (Luglio 2021).