Decorazione

Cura dei bonsai di larice d'oro - dall'annaffiatura allo svernamento


Il larice d'oro originario della Cina è coltivato quasi esclusivamente come bonsai in Germania. Una cura adeguata è essenziale per far prosperare questo.

I larici d'oro sono originari della Cina. Lì crescono fino a catene montuose di 1.500 metri e raggiungono altezze impressionanti fino a 40 metri. La conifera decidua non è un larice in termini botanici, ma ricorda visivamente le piante autoctone. Tuttavia, gli aghi morbidi e folti sono molto più grandi di quelli dei larici. La coltivazione del larice d'oro (Pseudolarix amabilis) alle nostre latitudini è quasi esclusivamente limitata alla custodia dei bonsai. Le seguenti istruzioni per la cura si riferiscono quindi principalmente ai mini alberi attraenti.

Innaffia il larice d'oro correttamente

Il fabbisogno di umidità della pianta è elevato. un irrigazione regolareg è necessario tutto l'anno. il La terra non deve asciugarsi, Ciò porterebbe alla morte della bella rete di root. Se dimentichi accidentalmente di annaffiare, immergi la pianta in un contenitore con acqua fino al bordo della ciotola in modo che il Immergi di nuovo le radici con acqua può. Questo di solito accadeva quando non c'erano più bolle d'aria.

Preferibilmente versare con acqua piovana. In alternativa, è possibile utilizzare acqua di rubinetto stantia. Le piante vengono con a spray doccia fine abgebraust. Questo trattamento prevede uno aumento dell'umidità e allo stesso tempo pulisce le foglie da polvere e sporco.

"Suggerimento: Se usi l'acqua del rubinetto per annaffiare, le macchie di lime sulle foglie non mancheranno.

L'irrigazione è significativamente inferiore in inverno. Anche qui la terra non deve asciugarsi.

Fertilizzare larice d'oro

Il larice d'oro viene fertilizzato solo durante il periodo di crescita, tra maggio e settembre, A intervalli di tre o quattro settimane sarà un fertilizzante liquido dato per piante bonsai. Possono essere utilizzate anche palline per fertilizzanti.

"Suggerimento: Per la crescita della pianta e un lussureggiante colore verde dell'ago una dose di sale Epsom per stagione di crescita on.

Le piante appena rinvasate non vengono fertilizzate nei primi mesi.

Tagliare il larice d'oro

Il larice d'oro può fare un taglio all'inizio della primavera. I germogli sono già presenti a questo punto. Il taglio dovrebbe sempre essere fatto immediatamente prima di una nuova gemma. Il larice dorato germoglia particolarmente bello quando i rami sono tagliati con i germogli rivolti verso il basso. I germogli lunghi crescono dalle gemme, che vengono successivamente ridotte a una o due gemme. Se aspetti qualche tempo prima della potatura, si formeranno rami forti.

"Suggerimento: Le giovani piante dovrebbero essere potate solo quando i germogli hanno raggiunto una lunghezza di almeno 15 centimetri. I campioni più vecchi possono essere tagliati prima.

Sono necessarie misure di taglio regolari per mantenere l'abitudine di crescita. Ciò influisce sulla potatura di rami e radici. Mentre le radici si accorciano durante il trapianto, i rami e i germogli dovrebbero essere tagliati a maggio, luglio e settembre.

Ridurre il larice d'oro in parole chiave:

  • Potatura all'inizio della primavera
  • Accorcia le radici durante il trapianto
  • Arte topiaria di rami e germogli tra maggio e settembre

Filo di larice d'oro

Non solo la potatura regolare ha un impatto sulla forma di crescita del larice, ma il filo influenza anche la forma del bonsai. Tronchi, rami e ramoscelli possono essere modellati. Per questo usi un filo di alluminio, che viene avvolto a spirale attorno alle parti desiderate della pianta.

"Suggerimento: Il filo non dovrebbe essere troppo stretto, ma anche non troppo largo.

Dopo aver avvolto rami e ramoscelli, sono piegati nella giusta direzione. Quando la stagione di crescita inizia a maggio, il filo dovrebbe essere rimosso. Altrimenti può accadere che il tronco e i rami crescano nel filo e che siano visibili tracce antiestetiche di cablaggio.

Le misure di cura più importanti a colpo d'occhio

misura di curaspiegazione
versare
  • Il fabbisogno di fluidi è elevato.
  • La terra non deve asciugarsi.
  • La pianta viene spruzzata con acqua piovana o acqua di rubinetto stantia.
  • Anche il larice d'oro deve essere annaffiato in inverno, ma in modo più economico.
fertilizzare
  • Un concime liquido per bonsai viene somministrato ogni sei settimane circa tra maggio e settembre.
  • La singola dose di sale Epsom ha un effetto positivo sulla crescita delle piante e sul colore degli aghi.
  • Dopo il rinvaso, all'inizio non è necessario concimare le piante.
taglio
  • È necessario un taglio regolare per mantenere l'abitudine di crescita.
  • Il larice d'oro viene tagliato in primavera.
  • Seguono tagli regolari di forma durante la stagione di crescita.
  • Le radici vengono tagliate durante il trapianto.
fili
  • Si consiglia il cablaggio del tronco, rami e ramoscelli.
  • Le parti della pianta sono avvolte da un sottile filo di alluminio e piegate in forma.
  • Il filo deve essere rimosso al più tardi a maggio.

Malattie e parassiti

Il larice d'oro è relativamente raramente infetto da malattie e parassiti. A causa di errori di cura possono verificarsi cocciniglie e cocciniglie. Questi succhiano gli aghi, li privano del loro cibo e dopo un po 'fanno sembrare gli alberi storpi.

Per prevenire la diffusione dell'infestazione da pidocchi, il giardiniere per hobby dovrebbe agire immediatamente. Fare la doccia con un getto di acqua dura in una fase iniziale può essere sufficiente per eliminare i pidocchi. Nella fase avanzata, è consigliabile accorciare tutte le parti infette della pianta. Spesso è necessario un taglio completo.

"Suggerimento: Le cocciniglie depongono le loro uova nel terriccio.

Le piante interessate devono sempre essere rinvasate. Solo uno scambio completo del substrato rimuove in modo affidabile i parassiti. Anche il vaso da semina deve essere pulito e disinfettato con alcool.

Con coccinelle, merletti o vespe parassite, cocciniglie e cocciniglie hanno predatori naturali. Spruzzare con acqua e sapone o trattare con una soluzione di acqua e latte aiuta contro l'infestazione da pidocchi. Brodo di ortica o brodo di tanaceto può essere utilizzato per rafforzare le piante.

Evitare errori di manutenzione

Un luogo troppo asciutto può danneggiare la pianta. Le radici sottili dovrebbero essere costantemente idratate, altrimenti c'è il rischio di morte.

Una crescita stentata può anche indicare una mancanza di nutrienti. Ciò è impedito dalla regolare fertilizzazione durante la stagione di crescita. Poiché le piante non tollerano la calce, è preferibile annaffiarla con acqua piovana.

Larice svernante

I larici d'oro dovrebbero preferibilmente essere tenuti come bonsai all'aperto. I mini-alberi non differiscono dai loro modelli di grandi dimensioni. Non si sentono a proprio agio in casa, ma hanno bisogno del cambio di stagione all'aperto per uno sviluppo ottimale.

"Suggerimento: Il larice può anche essere svernato nella serra, preferibilmente a temperature fino a un massimo di dieci gradi.

Il larice d'oro è resistente e può resistere a temperature fino a - 15 gradi. Nelle regioni montuose accidentate, che possono essere le gelate più rigide, si consiglia una leggera protezione invernale per il guscio. Il guscio può essere seppellito nel terreno in autunno dopo che gli aghi sono stati fatti cadere. La superficie è coperta con substrato per diversi centimetri. Ciò fornisce una protezione aggiuntiva per le radici.

Durante la stagione fredda, prestare attenzione a non asciugare il pavimento. Il larice d'oro deve essere irrigato nei giorni senza gelo. Una copertura con film plastico può prevenire la disidratazione in caso di forti gelate.