Decorazione

Melanzane da trapianto: c'è qualcosa da considerare


Se vuoi coltivare tu stesso le melanzane in giardino, devi prima affrontare l'argomento del trapianto. Dopo tutto, ci sono alcune cose da considerare.

Le melanzane sono piante che amano il calore

Le melanzane fresche del tuo orto sono davvero qualcosa di buono, giusto? Mentre alcuni anni fa difficilmente potevano essere trovati in un giardino, oggi le piante esotiche sono coltivate come normali verdure, cioè come patate e simili, nei giardini tedeschi. Tuttavia, se vuoi piantare le piante amanti del calore con i loro frutti viola nel tuo giardino, devi considerare alcune cose. Se non rinvasare correttamente le melanzane o trapiantarle troppo presto, si rischia, ad esempio, che muoiano. E certamente non lo vuoi. È quindi meglio seguire le istruzioni di seguito e sarai ricompensato con piante robuste e un buon raccolto.

Devi tenerne conto quando rinvii

Tirare e rinvasare correttamente le melanzane in una pentola:

Se vuoi tirare le melanzane in una pentola, assicurati di avere un buon terreno ricco di sostanze nutritive. Se le piante sono ben radicate dopo la semina e vengono mostrate le prime foglie corrette, puoi trasferirle in un vaso più grande. Riempi la pentola a metà con buon terreno e poi annaffia accuratamente. Quindi puoi mettere con cura le piante nel vaso e riempire tutto di terra. Versare nuovamente accuratamente e il rinvaso è terminato.

Piantare melanzane all'aperto:

Se vuoi piantare le tue melanzane all'aperto o in serra, è consigliabile annaffiare accuratamente le piante in anticipo. È quindi possibile scavare il buco di semina. Quindi mettici del composto prima di versarci sopra dell'acqua. Quindi inserire la pianta, riempire tutto di terra e premere bene prima di annaffiare di nuovo.

Non rinvasare / trapiantare troppo presto:

Simile a pomodori e zucchine, le melanzane non amano affatto la terra fredda e fredda. È quindi importante mantenere le tue piante costantemente calde e rinvasarle o piantarle solo quando le temperature esterne sono sufficientemente elevate, cioè solo verso metà maggio dopo i santi di ghiaccio.